In News

Il credito d’imposta 4.0 è l’incentivo volto a favorire gli investimenti in beni materiali strumentali nuovi e beni immateriali, che si può ricevere in modo automatico.

La Legge di Bilancio 2021 (legge n. 178 del 30 dicembre 2020) ha esteso il credito d’imposta a tutti gli investimenti effettuati a partire dal 16 novembre 2020 al 31 dicembre 2022, per favorire così la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi delle imprese secondo il modello denominato Piano Transizione 4.0.

CHI SONO I BENEFICIARI?

Possono beneficiare del credito d’imposta tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, a prescindere dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione e del regime fiscale che effettuano investimenti in beni materiali strumentali nuovi ad alto contenuto tecnologico in chiave Industria 4.0.

IN COSA CONSISTE IL CONTRIBUTO?

È possibile ottenere un credito di imposta per tutti gli investimenti effettuati a partire dal 16 novembre 2020 al 31 dicembre 2021 – ovvero entro il 30 giugno 2022, pari al:

  • 50% del costo, per gli investimenti fino a 2,5 milioni di euro
  • 30% del costo, per gli investimenti oltre 2,5 milioni di euro fino a 10 milioni di euro
  • 10% del costo, per gli investimenti oltre 10 milioni di euro fino a 20 milioni di euro

Mentre per tutti gli investimenti in beni immateriali, è possibile ottenere un credito d’imposta pari al:

  • 20% del costo, per software, sistemi e system integration, piattaforme e altre tipologie ammesse

QUALI SONO LE SPESE AMMISSIBILI?

Per il credito d’imposta sono ammissibili le spese sostenute per beni appartenenti alle seguenti categorie:

  • Beni materiali il cui funzionamento è controllato da sistemi computerizzati e/o gestito tramite opportuni sensori e azionamenti
  • Sistemi per l’assicurazione della qualità e della sostenibilità
  • Dispositivi per l’interazione uomo macchina e per il miglioramento dell’ergonomia e della sicurezza del posto di lavoro in logica 4.0
  • Beni immateriali come software, system integration, applicazioni, etc

COME SI UTILIZZA IL CREDITO D’IMPOSTA?

Al credito d’imposta Industria 4.0, si accede in forma automatica in compensazione, presentando il modello F24 successivamente al momento della verifica dell’avvenuta interconnessione. Il credito è utilizzabile in 3 quote annuali di pari importo.

Il credito d’imposta è cumulabile con altre agevolazioni!

Contattaci subito compilando il form in basso per valutare insieme e senza impegno come sfruttare al meglio questa opportunità!



    N.B. I campi con * sono obbligatori.

    Dichiaro espressamente di aver letto l'Informativa GDPR 2016/679 e di autorizzare al trattamento dei dati personali.

    Esprimo il mio consenso a ricevere via e-mail, posta e/o sms e/o contatti telefonici, newsletter, comunicazioni commerciali e/o materiale pubblicitario su prodotti o servizi offerti da NovaFund Spa e/o da altre aziende collegate alla stessa tramite proprietà e rilevazione del grado di soddisfazione sulla qualità dei servizi.

    SINO

    Recommended Posts
    Contattaci

    Per qualsiasi chiarimento saremo a tua disposizione.

    Not readable? Change text. captcha txt
    domandaFINANZIAMENTI IN PROGETTI DI RICERCA, SVILUPPO E INNOVAZIONE DALLA REGIONE VENETO